Teaway HomeVendita on-lineInformazioni sul TèAssistenza Clienti
La Storia del TèLa Pianta - Camelia SinensisInfo sulla Produzione del TèClassificazione Tipologie TèConsigli su come preparare il TèRicette curiose con il TèTè, Salute e BenessereSpeciale Pu'er pressatiSpeciale Darjeeling 1st FlushSpeciale Oolong di RocciaSpeciale Oolong Tie Guan YinLong Jing: il Re dei Tè Verdi
email>pass> carrello:
vuoto
140,625
Informazioni sul Tè    Classificazione Tipologie Tè    Pu'er

tè rosso e tazza con infuso Pu'er

Il Pu'er prende il suo nome da un piccolo villaggio nella parte meridionale della regione montuosa dello Yunnan, nella Cina Sud-Occidentale.

Pur essendo comunemente classificato come Tè Rosso (in occidente) o Tè Nero (in Cina), il Pu'er in realtà, viste le numerose peculiarità che lo caratterizzano, è una tipologia a se stante.

Gli aspetti unici del Pu'er sono la particolarissima lavorazione, la necessità di un periodo di affinamento e per taluni prodotti anche l’attitudine all’invecchiamento. I Pu'er sono sostanzialmente classificati in due gruppi:

  • Sheng (crudi o verdi o raw): poco o per nulla ossidati prima della pressatura
  • Shu (cotti o neri o ripe): ossidati in diverso grado prima della pressatura

In entrambi i casi, il materiale di partenza è sempre Tè Verde sottoposto ad una fermentazione batterica prima della pressatura e ad una maturazione enzimatica durante l’affinamento; generalmente gli Sheng si prestano ad essere consumati giovani mentre gli Shu vengono destinati all’invecchiamento.

Gli Sheng hanno caratteristiche simili ai Tè Verdi: erbacei, pungenti e lievemente astringenti, con aroma fruttato e floreale, la colorazione varia dal verde giada al giallo ambrato, mentre gli Shu si avvicinano maggiormente ai Tè Neri: pieni e corposi, con sentori speziati ed una tipica nota legnosa, di cuoio e terra umida; con l’invecchiamento, il liquore passa da una colorozione ambrata ad un rosso con tonalità aranciate.

Il metodo classico di confezionamento è in panetti pressati di diversa forma e dimensione; le forme più tipiche ottenute dalla pressatura sono BingCha (torta), Tuocha (nido d'uccello) e Zhuancha (mattonella).

Nella Medicina Tradizionale Cinese il Pu'er viene prescritto come rimedio per problemi digestivi, riduzione del colesterolo, prevenzione dell’ipertensione e arteriosclerosi, controllo del peso corporeo e molto altro.

Maggiori informazioni sui Pu'er.

In Giappone, all’inizio del rituale della preparazione del tè, il cerimoniere porgeva l’augurio “Kaiseki, kaiseki”, letteralmente “pietra rovente nel taschino”, per ricordare che i monaci Zen, durante le meditazioni invernali, usavano mettersi una pietra rovente in tasca per proteggersi dal freddo.
 
©2006-2020 e-Solutions | P.I. 03014840049 - CCIAA CN/REA 267603 | e-mail: [email protected]